Costa Smeralda…da scoprire


Scopriamo la nuova ammiraglia di Costa Crociere, Costa Smeralda, al suo arrivo a Savona per iniziare un lungo ciclo di crociere nel Mediterraneo.

 

Un raggio di sole in un giorno di Allerta meteo rossa. Così è stata per me la Costa Smeralda nella giornata di Venerdì 20 Dicembre. Non appena oltrepassata la zona della Margonara appare maestosa la nave. Un impatto visivo notevole, per chi, come me, era abituato a vedere ormeggiate le sorelle minori di casa Costa. Con i suoi 337 metri di lunghezza ed i 20 ponti, la nuova ammiraglia Costa Crociere monopolizza subito lo sguardo degli automobilisti in arrivo a Savona, compreso il mio.

Dopo un veloce check-in vengo accolta all’interno del Colosseo, un anfiteatro di tre piani che sostituisce il classico atrio con ascensori panoramici Farcus Style. Questa è la prima nave per la clientela Occidentale firmata da Adam D. Tihany, un Hospitality Designer definito nel 2001 dal The New York Times, uno dei migliori architetti d’interni del mondo. L’obiettivo del direttore creativo, che ha coordinato un pool di studi di architettura provvenienti da varie parti del mondo, era quello di far risaltare come vengono viste le bellezze italiane da occhi stranieri.  L’esperimento è riuscito alla perfezione: Costa Smeralda stupisce con i suoi ambienti raffinati ed eleganti legati da un unico filo conduttore: il bello dell’Italia.

La vita interna della nave si concentra sui ponti 6,7 ed 8 interamente percorribili da prua a poppa. Qui troviamo i ristoranti principali:  in modo particolare risalta il ristorante Arlecchino che dispone di varie sale arredate in maniera differente. Una gradevole novità si trova alla Reception a ponte 7: non ci sarà più bisogno di stare in coda durante l’attesa. Sarà possibile prendere il numero ed aspettare comodamente in un area antistante comprensiva di bar. Poco più a poppa troviamo il primo museo su una nave da crociera: il CoDe. Quattrocento mq che mostrano il made in Italy attraverso oggetti di design che spaziano da eleganti poltrone, biciclette, vestiti ed oggettistica provveniente dai migliori artigiani. Gli amanti della green economy saranno felici di sapere che al photo shop sarà possibile visualizzare ed ordinare le foto della crociera su numerosi tablet.

La bellezza della cucina italiana è rappresentata all’interno del ristorante buffet, dove si trovano diversi angoli tematici. Non dimenticate di passare in pasticceria per gustare qualche prelibatezza ma anche per fare una splendida foto in quel che con la sua forma tondeggiante ricorda una tipica ed elegante giostra. Per gli amanti della musica Jazz il consiglio è il club Quelli della notte, un’atmosfera retrò dove trascorrere il dopocena.  È Piazza Trastevere che rispecchia la tipica agorà della nave nella quale si può scegliere se gustare un buon gelato alla gelateria Amarillo, fare un tipico aperitivo veneziano al Bacaro o vedere qualche partita al Bar dello sport. Da questa piazza si accede inoltre ai due ristoranti di lusso della nave: il Panorama (riservato alle Suites) ed il Bellavista (ristorante club).

Colori pastello e stampe geometriche caratterizzano le nuove cabine, più piccole delle navi sorelle ma ricercate nell’arredo. Lo stile minimalista si percepisce dalla scelta di togliere il mobile bar e dal nuovo modo di concetto dei comodini. La sorpresa si trova nei locali igiene: la tenda è sostituita da una bellissima vetrata a vista contornata da pareti simil marmo bianco. Provate la “Terrace by the sea”. Qui sarà possibile godere del relax vista mare all’interno di un “giardino d’inverno” che si trova tra l’area notte ed il balcone sul mare.

Costa ha riservato un pensiero particolarre alle famiglie: a poppa oltre alle aree Squok e Teen Zone è stato creato un Lunapark ed un ristorante dedicato a genitori e figli con tavoli all’aperto su Piazza di Spagna.

Che dire della Spa? Avrei voluto essere dimenticata all’interno della scenografica piscina coperta. Elegante e moderna con un tocco storico dettato dalle bocche di leone che ricordano le terme romane. Il percorso comprende saune, aree relax, stanza del sale, hammam per arrivare alla chicca: la snow room. Aprendo la porta della stanza, la neve fresca e le pareti in pietra riportano la mente ad uno chalet di montagna vista mare.

Incantevole La spiaggia, una piscina con copertura semovente con ai lati scalinate che portano ai quattro idromassaggi di vetro ed aree relax vista mare. Al centro un palco bordo acqua per gli amanti della musica. Nel ponte superiore il Nutella Bar, tappa obbligata per i più golosi.

Costa Smeralda è una nave molto grande che si assapora in più giorni. Non vedo l’ora di poter ritornare a bordo da crocierista per poter vivere a pieno ciò che ho fotografato e sentirmi nuovamente a casa.

Non perdete anche il Photo Album e tutte le Recensioni di Costa Smeralda su Cruising Journal!

Martina Macciò

Comments

Anna M
@anna.maria
Esauriente, personale la presentazione di questa "signora dei mari". Viene voglia di pensare a una prossima crociera, pensando di degustare un buon gelato a Piazza Trastevere.
0
0
Gabriele B
@Gabry
Grazie Martina, si capisce che è piacuta molto!
0
0
CruisingJournalAd -
@CruisingJournalAd
Grazie, aspettiamo adesso le recensioni dei crocieristi!
0
0